DENTI SENSIBILI

Definizione

Soffrire di ipersensibilità dentale significa avere i denti sensibili, disturbo fastidioso che coinvolge la dentina, quel tessuto posto immediatamente sotto lo smalto dentale. Per spiegare meglio il fenomeno è come se si avesse un nervo scoperto. Infatti proprio nella dentina sono contenute le terminazioni nervose che sono le parti soggette a maggior sensibilità. Consumare alimenti troppo caldi o eccessivamente freddi, portano la dentina a "reagire" e a provocare un dolore acuto, immediato e fastidioso. Va da sè che è importante proteggere la parte interna del dente e lo smalto è certamente un mezzo di protezione. Lavarsi i denti in modo errato, trascurare le proprie gengive, soffrire di bruxismo, sono tre fattori che favoriscono la sensibilità dentale. Una ritrazione gengivale può arrivare a scoprire il colletto e la dentina, consentendo il contatto con quanto si sta per ingerire.

Descrizione dei Sintomi

Scoprire se si soffre di ipersensibilità dentale è abbastanza semplice e intuitivo: il sintomo è uno solo, ossia un forte dolore, acuto, della durata di qualche secondo in concomitanza dell'ingestione di liquidi caldi o freddi, cibi eccessivamente dolci o acidi. Il problema dei denti sensibili emerge prevalentemente in situazioni di stimoli termici e facilmente si avverte il freddo e il caldo in maniera eccessiva. Se l'ipersensibilità dentale è più accentuata sarà possibile avvertire in maniera fastidiosa anche gli effetti derivanti dalla masticazione di cibi dolci.

Possibili rimedi

Esistono sul mercato dei rimedi fai da te che possono aiutare in caso di ipersensibilità dentale.La prima cosa da fare è prestare una maggior cura alla propria igiene orale, con metodi e prodotti appositi atti a curare il problema. Innanzitutto risulta di fondamentale importanza il modo con cui si spazzolano i denti: uno spazzolino a setole morbide è utile perchè più delicato, ma ciò che conta è anche il modo di utilizzo: per l'arcata dentale superiore ci si deve muovere dall'alto verso il basso (e non viceversa), mentre per l'arcata dentale inferiore il movimento deve essere dal basso verso l'alto (e non viceversa). Così si proteggono maggiormente le gengive evitando di scoprire parte del dente. Un aiuto sicuro, però, viene anche da uno spazzolino elettrico in grado di riprodurre con efficacia i movimenti corretti. Esistono sul mercato dentifrici specificatamente studiati per alleviare il problema dei denti sensibili.

Quale prodotto/i consigliamo

Sono consigliati tutti quei prodotti che riportano la specifica di ingredienti attivi per combattere l'ipersensibilità dentale, come un dentifricio specifico che ha le caratteristiche di rinforzare il dente e di proteggerlo. Inoltre l'utilizzo costante di collutori che possono contribuire a dare maggiore robustezza alla dentina, rendendola così meno sensibile, è una pratica fortemente consigliata.

ASSOCIAZIONI


€ 10,51 Prezzo per te 9,46

Produttore: COLGATE-PALMOLIVE COMMERC.Srl





Quando è necessario rivolgersi al medico

Se dopo i trattamenti effettuati con i prodotti consigliati il problema non andasse via via riducendosi, sarà necessario rivolgersi al dentista in quanto la problematica in questione potrebbe nascondere altre situazioni ben più gravi come infezioni o infiammazione che vanno gestite e curate in altro modo, mediante ad esempio, l'uso di farmaci.

Quali buone abitudini seguire e quali evitare?

Mantenere una buona igiene quotidiana, lavando i denti con spazzolino, dentifricio, filo interdentale e collutorio almeno tre volte al giorno.



Acquista su Farmaspeed

Lo shopping su farmaspeed è facile, sicuro e veloce: naviga tra le categorie ed aggiungi nel carrello i prodotti che intendi acquistare; per il pagamento accettiamo tutte le Carte di Credito, il bonifico e la spedizione in contrassegno.